DETTAGLIO DEL CORSO

Il progetto di formazione muove verso una pediatria moderna e al passo con i bisogni di salute della popolazione pediatrica. Una sfida difficile come quella dell’integrazione tra tutte le figure pediatriche presenti sul territorio nazionale, un progetto “unitario” in cui le strutture ospedaliere sono parte di un sistema integrato di cura, di collaborazione tra specialisti, secondo obiettivi che devono essere necessariamente comuni, passando per le indispensabili reti organizzative territoriali, ma anche attraverso prese di posizione ufficiali di organismi istituzionali, associazioni e società scientifiche.

Per favorire questa prospettiva occorre che ci sia una modernizzazione organizzativa e culturale che superi barriere e spazi, logiche d’interessi e che guardi ai modelli moderni del sistema sanitario, in cui il pediatra costituisce un crocevia insostituibile.

OBIETTIVI FORMATIVI TECNICO-PROFESSIONALI: sviluppo delle competenze e delle conoscenze tecnico-professionali sulle più frequenti problematiche cliniche che possono essere presenti alla nascita e nelle prime epoche della vita. Una formazione teorica e pratica completa e articolata che richiede una particolare attenzione agli aspetti assistenziali e, che attraverso l’uso di immagini e filmati, consente un approccio altamente specialistico in merito alla rianimazione neonatale in sala parto. La sessione dedicata alla didattica pratica illustra le tecniche assistenziali ed il funzionamento dei numerosi e complessi apparecchi che normalmente si utilizzano nei reparti di Neonatologia.

OBIETTIVI FORMATIVI DI PROCESSO: Delineare le procedure operative in ambito di rianimazione del neonato pretermine e del neonato a termine in sala parto.

OBIETTIVI FORMATIVI DI SISTEMA: Adeguamento delle procedure in merito alla rianimazione neonatale secondo le ultime linee guida. L’obiettivo è di fornire in maniera standardizzata ed aggiornata sulla base di criteri internazionalmente condivisi e di cui sono garanti le Società scientifiche, sia le nozioni teoriche che le abilità pratiche necessarie ad una gestione ottimale del neonato. Al termine del corso i partecipanti dovranno aver acquisito le conoscenze teoriche, le abilità pratiche e le competenze relazionali e comunicative riguardanti le principali condizioni di emergenza.

METODO DI APPRENDIMENTO

Il metodo di apprendimento prescelto è quello Blended Learning, e prevede una parte dell’apprendimento online e una quota percentuale di presenza fisica in un’aula dedica agli apprendimenti pratici.

Tale metodo misto arricchisce l’esperienza formativa, riduce i tassi di insuccesso, migliora l’apprendimento e aumenta il coinvolgimento dei partecipanti, combinando i migliori aspetti dell’insegnamento tradizionale e dell’istruzione online.

La Sessione Pratica prevede esercitazioni in piccoli gruppi con la presenza di Tutor che operano in sale parto ed operatorie delle UOC di Neonatologia. Saranno previsti anche casi simulati con manichino per meglio apprendere le manovre assistenziali. La parte in presenza è fondamentale per sperimentare realmente le soft skill acquisite e allenarle in plenaria con il supporto dei docenti.

La consultazione del materiale didattico prevede la fruizione di supporti digitali, come file di testo, presentazioni al computer e video, erogazione di dispense digitali, esercitazioni, bibliografia per approfondimenti.

Last modified: Tuesday, 5 January 2021, 6:30 PM